Quick Menu di navigazione :

  1. Vai al contenuto
  2. Vai alla sezione del menu principale
  3. Vai al motore di ricerca
  4. Vai al menu di aiuto
  5. Vai alla banner
  6. Vai alla lista di scorciatoie

Informativa: Questo sito può utilizzare cookie di profilazione di terze parti per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookieclicca qui . Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.Ok

Aiuto :

  1. Sanofi nel mondo |
     
  2. Siti italiani |
     
  3. Azionisti |
  4. Contatti |
  5. Press |
  6. Mappa del sito |
  7. Guida
  1. Dimensione Caratteri 

    Ridurre Aumentare  
 
 

News

Contatto :

TechCare Cagliari: vince il progetto SMile che unisce sport e tecnologia

Una applicazione per accompagnare le persone con sclerosi multipla in un percorso adattato di attività fisica, al fine di migliorare la loro quotidianità sia dal punto di vista fisico che psicologico: il progetto “SMile” si è aggiudicato la seconda edizione dell’hackathon “Tech Care” promosso dall’AISM Cagliari e sviluppato da Open Campus in partnership con Sanofi Genzyme col patrocinio di Fondazione di Sardegna.

 

Si è tenuta a Cagliari il 27 e il 28 maggio l’edizione speciale 2017 di #TechCare, la maratona promossa dall’AISM Cagliari e sviluppata da Open Campus in partnership con Sanofi Genzyme, col patrocinio di Fondazione di Sardegna.  
Partita lo scorso anno da un’idea di Sanofi Genzyme, #TechCare nasce per dare vita a soluzioni innovative che semplifichino e migliorino la vita di chi affronta ogni giorno la Sclerosi Multipla.   
 
SMile, il progetto che si è aggiudicato la vittoria della seconda edizione di di “Tech Care”, è una applicazione per accompagnare le persone con sclerosi multipla in un percorso adattato di attività fisica, al fine di migliorare la loro quotidianità dal punto di vista sia fisico sia psicologico. Il progetto ha coinvolto 90 partecipanti (persone con SM, clinici e innovatori) suddivisi in 7 gruppi di lavoro che si sono misurati su 4 “sfide” proposte dagli organizzatori.
 
SMile si è aggiudicato i 4 premi in palio: un voucher del valore di 3 mila euro da spendere in servizi finalizzati allo sviluppo del progetto, una postazione gratuita per 3 mesi all’interno dello spazio di coworking Open Campus, la partecipazione a CambiaMENTI, il programma di Sardegna Ricerche che mira a identificare e valorizzare le migliori idee imprenditoriali ad alto valore sociale e ambientale; e la partecipazione, per un membro del team, alla Summer School di RENA, cinque giorni di formazione, incontri con esperti di alto profilo, discussioni avanzate su temi specifici e workshop pomeridiani di carattere progettuale.
 
Marzia Casula, Presidente AISM Cagliari, ha commentato: "Far incontrare e confrontare persone con SM e medici al di fuori dal contesto ospedaliero, in un clima più informale di stretta collaborazione, concede più tempo per affrontare argomenti non per forza legati alla patologia e migliora la comunicazione tra i vari soggetti, facilitando la co-creazione di progetti condivisi".  
 
Progetti che, insieme al vincitore, hanno cercato di dare risposte concrete alle 4 sfide proposte: migliorare e semplificare la comunicazione tra operatori sanitari, persone con SM e familiari; garantire una corretta e completa informazione sulla Sclerosi Multipla; offrire un supporto tecnologico al rapporto medico-paziente; aiutare le persone con SM a non dimenticare le cose importanti di tutti i giorni.

 

Data aggiornamento: 31 Maggio 2017