Quick Menu di navigazione :

  1. Vai al contenuto
  2. Vai alla sezione del menu principale
  3. Vai al motore di ricerca
  4. Vai al menu di aiuto
  5. Vai alla banner
  6. Vai alla lista di scorciatoie

Informativa: Questo sito può utilizzare cookie di profilazione di terze parti per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookieclicca qui . Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.Ok

Aiuto :

  1. Sanofi nel mondo |
     
  2. Siti italiani |
     
  3. Azionisti |
  4. Contatti |
  5. Mappa del sito |
  6. Guida
  1. Dimensione Caratteri 

    Ridurre Aumentare  
 
 

News

Contatti

Se sei un giornalista, accedi all'area media

Contatto :

Sanofi tra i partner di COP21

Dal 30 novembre all’11 dicembre Parigi ospita la XXI Conferenza delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico (COP21). Obiettivo della Conferenza è raggiungere un accordo universale e vincolante per contenere l’aumento del riscaldamento globale al di sotto dei 2 gradi Celsius.
Quale azienda impegnata nell’ambito della salute, Sanofi è partner ufficiale della Conferenza #COP21 . Sanofi considera COP21 un'opportunità per accrescere la consapevolezza di tutti i decisori sull’impatto che i cambiamenti climatici provocano sulla salute.

 

Cogliendo l’appello dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sulla necessità di porre al centro dell’attenzione l'impatto dei cambiamenti climatici sulla salute umana, Sanofi ha deciso di contribuire attivamente alla COP21, al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tema, ma anche di intervenire per limitarne le conseguenze.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il cambiamento climatico causerà circa 250.000 morti l’anno per malnutrizione, malaria, diarrea e stress termico, tra il 2030 e il 2050.

“Sanofi è l’unica azienda nel settore della salute partner di #COP21. Ma questo è uno sforzo comune con tutti gli stakeholder #HealthCOP21”
Gilles Lhernould Senior Vice-President, Corporate Social & Responsibility

“Se agiamo ora possiamo mitigare le conseguenze del cambiamento climatico sulla salute della popolazione mondiale. La salute deve essere parte del dibattito sul clima”
Olivier Brandicourt, CEO Sanofi

“Le previsioni meteorologiche ci permettono di scegliere la modalità di trasporto più idonea e quindi di mitigare le emissioni assicurando sempre la qualità dei nostri prodotti per la sicurezza dei pazienti.”
Jean-Cristophe Bligny, AVP Energy & Environment Sanofi

Come azienda leader della salute impegnata a proteggere la salute umana, Sanofi lavora per:

  • fornire soluzioni per prevenire e rispondere agli impatti diretti e indiretti del cambiamento climatico sulla salute. Questo include lo sviluppo di farmaci e vaccini per mitigare i rischi per la salute di malattie come la dengue o la malaria. Oltre alla terapia e alla cura, Sanofi agisce sul campo a fianco dei suoi partner, con gli stakeholder locali, per sensibilizzare e aiutare gli individui a tutelarsi contro queste malattie.

  • ridurre l’impatto delle sue attività sul cambiamento climatico. Il Gruppo sta lavorando per ridurre l’emissione di gas serra del 20% tra il 2010 e il 2020 nei suoi siti industriali e centri di ricerca e sviluppo. Inoltre intende ridurre anche le emissioni di altri elementi della catena del valore come il packaging e i trasporti.

  • contribuire a sensibilizzare sugli impatti del cambiamento climatico sulla salute e lavora per inserirlo nell’agenda pubblica. Sanofi coinvolge gli stakeholder su questo tema per focalizzare il suo intero ecosistema su questa sfida.

Ogni giorno quasi 15 milioni di farmaci sono distribuiti da Sanofi in tutto il mondo . La catena di approvvigionamento è stata progettata per assicurare la consegna delle cure, garantendo nel contempo la qualità del prodotto. Sanofi è consapevole dell'impatto che le attività di distribuzione dei farmaci possono avere sul clima, per questo da 10 anni si impegna ad adottare pratiche responsabili per ridurre le emissioni di gas serra in tutto il mondo.

Data aggiornamento: 1 Dicembre 2015