Quick Menu di navigazione :

  1. Vai al contenuto
  2. Vai alla sezione del menu principale
  3. Vai al motore di ricerca
  4. Vai al menu di aiuto
  5. Vai alla banner
  6. Vai alla lista di scorciatoie

Aiuto :

  1. Sanofi nel mondo |
     
  2. Siti italiani |
     
  3. Azionisti |
  4. Contatti |
  5. Mappa del sito |
  6. Guida
  1. Dimensione Caratteri 

    Ridurre Aumentare  
 
 

Chi siamo

Contatti

Sanofi SpA

Viale Bodio 37/b
20158 Milano
Tel: 02.3939.1
Fax: 02.3939.4200

Contatto :

Brindisi

Nato nel 1966, come Aminova, società mista Nestlé-Kiowa, per la produzione di glutammato sodico per fermentazione su melassa, lo stabilimento è stato acquistato nel 1970 dal Gruppo Lepetit e riconvertito con un investimento di diversi miliardi alla produzione di intermedi e principi attivi farmaceutici, principalmente la Rifampicina.

 

Nel corso degli anni è stato ulteriormente ampliato, introducendovi la produzione di ulteriori principi attivi quali la Tetraciclina, la Eritromicina, produzioni oggi dismesse, la Teicoplanina ed il Deflazacort. Oggi copre un’area di circa 150.000 m2, ed è diventato progressivamente un centro multidisciplinare di Biotecnologie, dedicato non solo alla produzione di principi attivi farmaceutici ma anche allo sviluppo di nuove molecole farmacologicamente attive e dei relativi processi.

Sul fronte della produzione, lo stabilimento di Brindisi ha a propria disposizione 3 impianti chimici (di cui uno completamente automatizzato), un impianto per il recupero di solventi, un ossidatore termico e 5 LaboratoriBiotecnologici Multidisciplinari, in aggiunta a un impianto pilota di fermentazione e a quello industriale.

Nel sito vengono prodotti diversi principi attivi farmaceutici, in particolare nel settore dell’antibiotico-terapia: la Rifampicina, fondamentale per il trattamento della tubercolosi, e la Teicoplanina, anche essa scoperta dai ricercatori Lepetit negli anni ’70, antibiotico per uso ospedaliero indicato come “salvavita” in caso di gravi infezioni nosocomiali non trattabili con altri farmaci. Un’altra produzione è quella del Deflazacort, un corticosteroide che presenta minori effetti collaterali rispetto a prodotti similari. Lo stabilimento produce anche intermedi e principi attivi per altre aziende farmaceutiche. Infine, è stato annunciato nel mese di marzo 2010 un investimento per la produzione di Spiramicina, farmaco che potrà rafforzare ulteriormente la presenza di sanofi-aventis nel settore degli antibiotici e consentirà di accrescere l’eccellenza dello stabilimento di Brindisi.

Grazie all’attività dello stabilimento pugliese, tra l’altro sede di specifici progetti di ricerca attuati in collaborazione con centri di ricerca Universitari e promossi dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sanofi-aventis è oggi tra i più importanti produttori mondiali di Rifampicina, partecipando al programma di Accesso ai Farmaci del Gruppo, che prevede di mettere a disposizione dei Paesi in via di sviluppo farmaci a prezzo di costo.In particolare uno dei principali destinatari dell’antibiotico prodotto a Brindisi è il Sud-Africa.

Cifre chiave:

209 i collaboratori che operano nel sito
11,1. I milioni di euro relativi agli investimenti previsti dallo stabilimento di Brindisi nel 2011.
• 53. I milioni di euro relativi al fatturato del 2010, di cui 30,4 milioni di euro relativi al fatturato proveniente dalle vendite in Italia .
• Circa 30. I milioni di euro previsti per l’avvio della produzione di Spiramicina presso il sito.
• 15,3 circa. I milioni di euro investiti in progetti di ricerca in partnership con il MIUR dal 2005 ad oggi. Altri 2,3 milioni di euro sono previsti per il 2011.
• 5. I Laboratori Biotecnologici Multidisciplinari attualmente presenti nel sito.

Certificazioni: Certificazione ambientale ISO 14001, Produzioni approvate FDA.

Indirizzo

Sanofi-aventis S.p.A. 
Zona ex Punto Franco 
72100 Brindisi 
Italia
Tel. +39 0831 5781
Fax +39 0831 578210

Data aggiornamento: 13 Giugno 2011