Contraffazione dei farmaci


La contraffazione dei farmaci  arriva a coprire il 10% del mercato farmaceutico mondiale. Per contrastare il fenomeno, proteggere i pazienti e il mercato il Gruppo ha sviluppato tre livelli di azione:

  • Confezioni: Garantire l’integrità e l’inviolabilità delle confezioni per escludere la possibilità di scambiare i blister con farmaci contraffatti
  • Etichetta: Ogni prodotto è caratterizzato da un’etichetta ad alta sicurezza, nota come SASL, composta da una parte visibile per distributori e pazienti e una invisibile conosciuta solo a Sanofi
  • Data matrix: Dal 2011 tutti i prodotti Sanofi sono identificabili tramite un codice a barre a due dimensioni, contenente informazioni sulla provenienza e sulla scadenza del farmaco
Le aree di intervento:

  • individuazione dei farmaci contraffatti grazie al lavoro del Laboratorio Anti-Contraffazione di Tours, in Francia, che raccoglie a livello centralizzato i casi sospetti di contraffazione;
  • protezione dei propri prodotti grazie all’utilizzo dell’etichetta SASL e al sistema di identificazione Data Matrix;
  • vigilanza e monitoraggio del web attraverso professionisti in cyber-crimini;
  • partnership con entri locali e internazionali.
Dal 2015 si è ampliato ulteriormente il piano d’azione, grazie agli investimenti attuati per introdurre nuovi sistemi per la tracciatura dei farmaci.

Guarda il sito:  http://fakemedicinesrealdanger.com/web/