Amica Mya: un’amica in più per affrontare al meglio la quotidianità con la sclerosi multipla

Amica Mya è l’Assistente Virtuale realizzata da Sanofi Genzyme per le persone con sclerosi multipla

Amica Mya  

Disponibile sia come Chatbot sul sito contestoms.it, sia come Assistente Vocale sugli Smart Speaker di Google (Google Home) e di Amazon (Amazon Echo), Amica Mya è pensata per aiutare le persone con sclerosi multipla a conoscere meglio la patologia attraverso consigli che possono migliorare la loro qualità di vita.

La sclerosi multipla cambia, infatti, gli equilibri e le abitudini della vita di tutti i giorni, incidendo su lavoro, attività fisica, famiglia e vita sociale. Amica Mya vuole essere un sostegno capace di aiutare le persone nella convivenza, non sempre facile, con questa patologia, senza però sostituire il rapporto medico-paziente o l’accurato resoconto di una visita specialistica, ma attraverso contenuti esclusivamente a scopo informativo.

Per interagire con i Virtual Assistant, occorre dire “Ok Google, parla con Amica Mya” oppure “Alexa, apri Amica Mya”, e avere così accesso alle informazioni e agli esercizi riguardanti la sclerosi multipla. Amica Mya risponde a domande sulla patologia, offre consigli su un’alimentazione bilanciata e può indicare i centri ospedalieri specializzati nella provincia di residenza, in collegamento diretto con i centri segnalati dal sito dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).

Ancora, l’Assistente Virtuale accompagna le persone con sclerosi multipla anche nelle attività di rilassamento consigliate per le persone con sclerosi multipla, attraverso esercizi di mindfulness con la guida della voce del mental coach Andrea Colombo. Un percorso mirato per avere pieno contatto tra corpo e mente e ottenere benessere anche a livello psicologico.

Scopri di più su contestoms.it 


Questo sito può utilizzare cookie di profilazione di terze parti per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più
OK