JobHealth hero

Viaggio nei lavori del futuro del farmaceutico / Ottava puntata: Paola Ferrario

Contro le fake news, a supporto della scienza e delle persone
Un hub strategico di informazioni medico-scientifiche al cuore dell’azienda, che risponde a medici, pazienti e consumatori, divulga contenuti,  dà valore a prodotti e relazioni, facilita lo scambio di informazioni, monitora la letteratura e fa ricerche bibliografiche. Oggi più che mai, in un mondo sempre più connesso e soggetto al rischio di fake, un’azienda che produce e commercializza soluzioni di salute deve poter contare su una solida struttura interna in grado di gestire migliaia di domande, informazioni e richieste provenienti da tutti i canali di comunicazione oggi a disposizione degli utenti, in totale trasparenza ma con serietà e autorevolezza. Intervista a Paola Ferrario, Medical Information Cluster Lead Italy, Greece, Iberia.   

Paola Ferrario  

Cos’è la medical information e di cosa si occupa all’interno dell’azienda? 
La Medical Information è una funzione trasversale che fa parte della direzione medica e collabora con tutte le Business Unit dell’azienda e con le altre supporting functions. Ruolo principale della Medical Information è gestire tutta la mole di richieste di informazione medico-scientifica relative ai prodotti del portfolio Sanofi (farmaci etici, farmaci da banco, medical device, vaccini, integratori alimentari e cosmetici) e le patologie trattate dai prodotti stessi. L’apertura di nuovi canali di comunicazione diretti (email, siti web, canali social) fra azienda e pubblico (pazienti, consumatori, medici, caregiver) ha permesso da un lato di migliorare trasparenza, accessibilità e rapidità delle informazioni, dall’altro ha comportato una necessaria riorganizzazione della funzione per poter rispondere sempre in modo efficace, corretto ed esaustivo a tutte le richieste. 

Com'è organizzata? 
Nella sede Sanofi di Milano c’è un team di Medical Information costituito da 5 persone (3 strutturati – io e due specialist - e 2 stagisti) che gestisce in modo trasversale più Paesi e che riporta al team europeo. Inoltre è presente un Call center Europeo, coordinato dalla nostra funzione e formato da farmacisti, che gestisce le richieste pervenute per via telefonica da Italia e Malta. L’obiettivo di questa struttura trasversale è quello di fornire un’informazione scientifica uniforme e univoca attraverso le filiali dei vari paesi europei e del mondo, per poter garantire la coerenza e la correttezza delle informazioni a livello globale. 

Qual è lo scopo della medical information e a chi si rivolge? 
Il nostro scopo è quello di fornire informazioni scientifiche (non in modo proattivo, ma unicamente su richiesta) non promozionali, accurate, ben bilanciate, obiettive, motivate, scientificamente valide e aggiornate sui prodotti Sanofi. Rispondiamo a tutti gli stakeholder della salute, pazienti, consumatori, caregiver, farmacisti, medici, infermieri. 

Quali sono i canali da cui Medical Information riceve le richieste? 
Riceviamo e gestiamo richieste da tutti i canali aperti fra l’azienda e il pubblico, come i nostri siti web, il numero verde, il modulo contatti dedicato su sanofi.it, gli account social di Sanofi. Ma anche dai nostri colleghi che lavorano sul territorio, presso i nostri stabilimenti o nella sede di Milano. Rispondere attraverso i vari canali non è solo un nostro dovere, ma è anche un modo per migliorare la reputazione online in ottica di trasparenza e attenzione ai nostri interlocutori, siano essi medici, pazienti o consumatori. 

Che supporto può dare al medico? E al consumatore? 
Esistono due livelli di informazione che possono  essere divulgati esternamente; al paziente possiamo fornire solo alcune informazioni, cioè quelle presenti nel Foglietto Ilustrativo o quelle relative al prodotto, come ad esempio la presenza o assenza di determinati eccipienti o le indicazioni sulla conservazione del prodotto stesso. Non ci è possibile, invece, fornire in nessun caso alcun tipo di consiglio medico (per il quale il paziente deve rivolgersi al proprio medico curante). Alla classe medica invece può essere fornito un livello più ampio di informazioni medico scientifiche, che include ricerche bibliografiche in letteratura e dati da studi clinici. 

Con quali funzioni e strutture di business collabora all’interno dell’azienda? 
Collaboriamo con tutte le Business Unit e con molte funzioni trasversali, soprattutto farmacovigilanza, quality e regolatorio. 

Che profilo professionale è richiesto per lavorare in medical information? 
Certamente serve un background scientifico: nel nostro team ci sono biologi, biotecnologi e farmacisti. E poi capacità di lavorare in team trasversali, flessibilità, diplomazia e tanta passione.

Tre parole per definire la medical information? 
Innovazione, trasformazione, collaborazione

Intervista di Matteo Bertone, Direzione Comunicazione di Sanofi Italia

JOB HEALTH: I LAVORI DEL FARMACEUTICO
Alessandra Faranda, Customer Engagement
Mauro Di Gesù, Trade
Filippo Cipriani, Biotecnologie
Riccardo Ghini, Quality
Andrea Chiarenza, Farmacovigilanza
Fulvia Filippini, Public Affairs

Questo sito può utilizzare cookie di profilazione di terze parti per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più
OK