jessica

Crediamo nel diabete del tuo tipo

Jessica, 32 anni, da 3 ha scoperto di avere il diabete di tipo 1. La difficoltà iniziale ad accettare la patologia l’ha portata a condividere emozioni e sensazioni prima su Facebook, e poi in un libro. “Accettare il diabete significa accettare te stessa con la malattia”. 

Da quasi 100 anni ascoltiamo e supportiamo le persone che convivono con il diabete. Crediamo che i bisogni del singolo individuo siano alla base di tutto. In Sanofi, crediamo nel diabete del tuo tipo. 
Circa 425 milioni di persone in tutto il mondo hanno ricevuto una diagnosi di diabete, un numero destinato a salire fino a 690 milioni entro il 2045. Il diabete è una patologia complessa e cronica che colpisce quando la glicemia o lo zucchero nel sangue sono più alti del normale. Il glucosio, che deriva dal cibo, è la nostra principale fonte di energia, ma deve raggiungere le cellule e per questo serve insulina, un ormone prodotto dal pancreas. Con il diabete, il corpo non produce abbastanza insulina o non la utilizza correttamente, quindi il glucosio rimane nel sangue e non raggiunge le cellule. Nel tempo, troppo glucosio nel sangue può causare problemi di salute e portare a gravi complicazioni come insufficienza renale e malattie cardiache, motivo per cui i livelli di glucosio devono essere costantemente controllati.

I tipi di diabete

Con i progressi della ricerca, il trattamento e la convivenza con il diabete si sono allontanati dal modello tradizionale di selezione dei tipi di diabete. Non solo la scienza sta scoprendo che esistono più di due tipi, ma il paradigma tradizionale del diabete di tipo 2 negli adulti e di tipo 1 solo nei bambini non è più accurato, poiché entrambi possono manifestarsi nelle due fasce di età.
Questa maggiore comprensione ha orientato il modo in cui prendersi cura delle persone con diabete. Come ogni persona è unica, così dovrebbe essere l’approccio alla cura, un criterio adottato dall'American Diabetes Association / European Association for the Study of Diabetes.
"Ecco perché esistono tanti diversi tipi di trattamento. L'insulina nel tuo corpo potrebbe reagire in modo diverso dalla stessa insulina nel mio", ha spiegato il dottor Felipe Lauand, che lavora nelle squadre di soluzioni per insuline e diabete di Sanofi.

Il nostro approccio

Sanofi è a fianco delle persone con diabete da quasi 100 anni, attraverso trattamenti e programmi pensati con un approccio alle cure su misura e personalizzato. Fondamentale per questo approccio è garantire che i pazienti siano al centro del dialogo con i loro medici e che abbiano l'accesso agli strumenti giusti.
Per gestire la meglio la convivenza con questa patologia, Sanofi ha sviluppato un approccio articolato che fornisce alle persone gli strumenti di cui hanno bisogno per vivere la propria vita nonostante la malattia. "Promuoviamo l'autogestione dei pazienti attraverso l'istruzione e il supporto, le app e i programmi, tutti elementi fondamentali per prevenire complicanze acute e ridurre il rischio di complicanze a lungo termine", ha affermato Lauand.
Usiamo la tecnologia più avanzata per sviluppare app e dispositivi indossabili in grado di connettere meglio le persone al proprio corpo e al proprio medico, collaborando con le autorità sanitarie per assicurarci che le persone abbiano accesso all'assistenza sanitaria.

Educazione al diabete

Al centro del nostro approccio, tuttavia, c'è l'educazione. Attraverso i nostri programmi educativi, aiutiamo le persone con diabete e i loro medici a tenere sotto controllo la patologia. "L'educazione al diabete è la migliore risorsa per noi", ha detto Lucy. “La conoscenza del diabete non è solo per i pazienti, ma anche per le famiglie, gli amici e soprattutto i professionisti che lavorano nel settore sanitario. Mi hanno insegnato ad avere un buon atteggiamento nei confronti della patologia e sarò grato a loro per sempre".

Diabetes Your Type - Jessica

Ogni persona è unica e ogni vita è diversa da un’altra. In Sanofi, crediamo nella personalizzazione delle terapie e lavoriamo per renderle accessibili a tutti. Guarda la storia di Jessica

Questo sito può utilizzare cookie di profilazione di terze parti per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più
OK